Vie ferrate nelle Dolomiti - Hotel Alpenblick

La vacanza si avvicina!
Siete pronti?

 
 

la vostra vacanza a pochi clic di distanza

Prenotazione online Verifica la disponibilità

Siete indecisi?
Date un'occhiata alle nostre

proposte e alle offerte last minute

Cercate più ispirazione per pianificare un viaggio?

Cliccate qui per l’iscrizione alla nostra newsletter

oppure contattateci

Tel. +39 0474 710 379 hotel@alpenblick.it

DE . EN

Via Ferrata Merlone

Cima Cadini Nordest, 4788 m - Gruppo dei Cadini
Dolomiti di Sesto

  • Difficoltà tecniche della ferrata: media
  • Valutazione complessiva del percorso: Tipologia del percorso: 35 % cavo d’acciaio, 30% scale, 35 % sentiero esposto
  • Tempo complessivo: ca. 5 ore
  • Dislivello salita e discesa, rispettivamente: 890 m
  • Tempo d‘accesso: ca. 1 ¾ ore
  • Tempo per la ferrata: ca. 2 ore (compresa la discesa lungo la ferrata) – 280 m di dislivello in salita e discesa
  • Tempo in discesa: ca. 1 ¼ ore (dall’accesso alla ferrata)
  • Orientamento: ovest
  • Cartine: TABACCO, foglio 010, Dolomiti di Sesto

Difficoltà e dettagli tecnici:
la parete ovest della Cima Cadini Nordest si supera in gran parte lungo una serie di scale molto esposte. Fra l’una e l’altra si trovano attraversamenti esposti, passaggi assicurati con fune d’acciaio e terreno esposto non assicurato. Anche se nell’ultimo tratto il sentiero è stato spostato verso destra e alcune barriere decisamente insufficienti dovrebbero trattenere la roccia instabile, è particolarmente importante fare attenzione alla caduta massi. Questa ferrata non rientra purtroppo fra quelle più soggette a manutenzione nei dintorni di Cortina; la sostituzione dei materiali avrebbe dovuto essere effettuata già da molto tempo!

Accesso stradale e punto di partenza:
da Cortina d’Ampezzo o da Dobbiaco fino al Lago di Misurina. Si prosegue in direzione Tre Cime-Rifugio Auronzo (cartello indicatore). Dopo due tornanti svoltare a destra (indicazione Rifugio – possibilità di parcheggio). Lungo il sentiero N. 115 si arriva al Rifugio Fonda Savio (2367 m).

Accesso:
dal rifugio si sale sul sentiero N.116 fi n sotto Cima Cadini Nordovest e al circo glaciale Cadin del Nevaio. Poi si devia dal sentiero verso sinistra (cartello indicatore “Ferrata Merlone”).

Informazioni sul percorso:
escursione paesaggisticamente molto bella, con un intermezzo di scale ferrate molto esposte che porta in alto per ca. 100 m attraverso la ripida parete. Il sentiero, in parte molto esposto e non assicurato nella parte superiore dell’ascesa, presuppone esperienza di montagna e passo sicuro. La discesa avviene lungo la ferrata, cosa da tenere sempre presente quando si programma l’escursione (condizioni atmosferiche)!Per chi ama le lunghe serie di scale la Ferrata Merlone è il posto giusto!

Caratteristiche e dettagli tecnici:
tre lunghi tratti di scale, inframmezzati da tratti assicurati con fune d’acciaio e, verso la cima, terreno di marcia esposto. La salita all’inizio delle funi d’acciaio è una facile arrampicata su terreno esposto. Sia le scale sia le restanti sicure sono molto datate e dovrebbero assolutamente essere sostituite. Su questa salita è necessario porre particolare attenzione allo stato delle sicure!Con condizioni di tempo instabili con tendenza a manifestazioni temporalesche, questa ferrata è in ogni caso da sconsigliare!

Discesa:
possibile solo lungo la ferrata; poi si torna lungo il sentiero di salita

 

Via Ferrata Merlone

Offerte per escursioni

 

Di più per la vostra vacanza