Escursionismo a Sesto e dintorni

La vacanza si avvicina!
Siete pronti?

 
 

la vostra vacanza a pochi clic di distanza

Prenotazione online Verifica la disponibilità

Siete indecisi?
Date un'occhiata alle nostre

proposte e alle offerte last minute

Cercate più ispirazione per pianificare un viaggio?

Cliccate qui per l’iscrizione alla nostra newsletter

oppure contattateci

Tel. +39 0474 710 379 hotel@alpenblick.it

DE . EN

Sul Corno di Fana, 2663 m

  • Punto di partenza: Hotel Alpenblick
  • Treno/mezzi pubblici: autobus Sesto- San Candido- Dobbiaco, citybus Dobbiaco
  • Tempo di camminata: salita ore 3.30, discesa ore 2.15; complessivamente ore 5.45
  • Caratteristiche: escursione in vetta di media difficoltà su sentieri segnati. Per il dislivello di 1.000 m richiede buona condizione fisica.

Molte vette ai margini delle Dolomiti sono delle ottime terrazze panoramiche da cui ammirare le “montagne più belle del mondo” a detta del grande architetto Le Corbusier. Il Corno di Fana, che si erge a nordest di Dobbiaco al confine con l’ Austria, oltre alla splendida vista sulla vallata sottostante offre anche un eccezionale panorama sul massiccio delle Vedrette di Ries e degli Alti Tauri. Il percorso più lungo segue l’ Alta Via di Dobbiaco , quello meno faticoso è la salita da Candelle. Dall'albergo si va in macchina oppure con l'autobus fino a Dobbiaco/Candelle. Il tracciato ha inizio sulla strada forestale, prosegue ombreggiato fino all’ imbocco della Val Calva. Al bivio ( 1.751 m ) ci si tiene a destra, iniziando a salire ripidamente tra il Rio Calvo e il Rio di Fana. Dopo il quarto tornante si lascia la forestale ( 1.900 m ca. ) e si segue il sentiero che sale ripidamente in numerose serpentine. A sud si intravedono ben presto le prime cime dolomitiche. Sul fianco sud del monte, colpiscono i vistosi fenomeni erosivi cui si sta ovviando con opere di protezione e rimboschimenti. In cima al costone erboso si trova il Rifugio Corno di Fana ( 2.307 m ), bel punto di sosta da cui ammirare la vetta che si raggiungerà in 1 ora. Qui una carta panoramica vecchia quasi cent’ anni permette di informarsi sulle cime alpine che lo sguardo abbraccia. La via di discesa passa lungo la cresta nord fino alla Bocchetta di Fana ( 2.511 m ) . Al bivio ( incrocio di sentieri ) ci si tiene a sinistra scendendo per la conca alpestre della Bergalm ( 2.085 m ) si segue una strada di servizio che lungo il canalone del Rio Calvo riporta al bivio iniziale e da qui a Candelle e con la macchina si ritorna al punto di partenza, Hotel Alpenblick.

 

Alta Via di Dobbiaco

Grande giro alpino panoramico su sentieri segnati, che richiede buona resistenza. Tempo complessivo di percorrenza: dalla Valle di S. Silvestro circa ore 10. Accesso dalla Malga S. Silvestro fino al Sasso Planca ( 2.483 m ) , lungo la cresta fino alla vetta del Corno di Fana ( 2.663 m ) e discesa verso Franadega e Valle di S. Silvestro.
 

Profilo

Mappa escursionistica

Offerte per escursioni