Vie ferrate nelle Dolomiti - Hotel Alpenblick

La vacanza si avvicina!
Siete pronti?

 
 

la vostra vacanza a pochi clic di distanza

Prenotazione online Verifica la disponibilità

Siete indecisi?
Date un'occhiata alle nostre

proposte e alle offerte last minute

Cercate più ispirazione per pianificare un viaggio?

Cliccate qui per l’iscrizione alla nostra newsletter

oppure contattateci

Tel. +39 0474 710 379 hotel@alpenblick.it

DE . EN

Via Attrezzata Cengia Gabriella

Dolomiti di Sesto

  • Difficoltà tecniche della ferrata: facile
  • Valutazione complessiva del percorso: complessa
  • Tempo complessivo: ca. 3 ½ ore
  • Dislivello salita e discesa, rispettivamente: 500 m
  • Tempo d‘accesso: ca. 2 ½ ore
  • Tempo per la ferrata: ca. 2 ½ ore – 200 m di dislivello in salita, 500 m di dislivello in discesa

Difficoltà e informazioni generali:
la Cengia Gabriella conduce, attraverso i fianchi est e sud del Monte Giralba di Sotto, alla sua parete occidentale. Questa escursione giornaliera molto lunga, dal Rifugio Lunelli attraverso la ferrata Roghel e la Cengia Gabriella fi no al Rifugio Carducci, richiede la condizione fi sica migliore e condizioni meteorologiche assolutamente sicure!Inoltre, lungo il percorso si deve superare due volte una risalita.

Avvicinamento:
dal punto più basso (2300 m) nell’alta valle del Ciadin di Stallata, una traccia ben visibile e segnalata (indicazioni e frecce sulle rocce) porta dapprima attraverso il circo glaciale erboso e poi verso ovest fi no all’attacco (ca. 100 m dislivello in salita, 20 minuti)

Informazioni sul percorso:
dopo aver raggiunto il punto più basso (ca. 2270 m) della Cengia Gabriella, si risale al punto più alto (a quota 2450 m) dell’Alta via sulla cresta sud del Monte Giralba di Sotto. Alla fine di una cengia, le sicure in fune d’acciaio portano, attraverso gradoni di roccia esposti, ad un canalone detritico sul lato nord che è spesso coperto di neve fi no a tarda estate. Cavi metallici facilitano la discesa nel circo glaciale ai piedi del Monte Giralba di Sopra. Si prosegue poi lungo il sentiero per il rifugio che, attraverso la Val Giralba Alta, porta al Rifugio Carducci (2297 m).

Caratteristiche e dettagli tecnici:
giro relativamente poco frequentato in un ambiente grandioso. Tutti i passaggi esposti lungo le cenge e le terrazze sono benassicurati con funi metalliche. Continuando dal Rifugio Carducci: dal rifugio si può scendere fi no a Sesto o per la Val Giralba o attraverso Passo Giralba, passando davanti al Rifugio Zsigmondy attraverso la Val Fiscalina. Entrambe le discese sono sconsigliate dal punto di vista logistico; se non si dispone di una seconda macchina al punto d’arrivo, il ritorno al Rifugio Lunelli diventa relativamente complicato. In tutti i casi, è consigliabile pernottare al Rifugio Carducci e proseguire il giorno seguente lungo la Strada degli Alpini, per tornare al punto di partenza dalla bocchetta della Sentinella.

Offerte per escursioni

 

Di più per la vostra vacanza