Vie ferrate nelle Dolomiti - Hotel Alpenblick

La vacanza si avvicina!
Siete pronti?

 
 

la vostra vacanza a pochi clic di distanza

Prenotazione online Verifica la disponibilità

Siete indecisi?
Date un'occhiata alle nostre

proposte e alle offerte last minute

Cercate più ispirazione per pianificare un viaggio?

Cliccate qui per l’iscrizione alla nostra newsletter

oppure contattateci

Tel. +39 0474 710 379 hotel@alpenblick.it

DE . EN

Sentiero attrezzato Zumeles

Punta Erbing, 2301 m
Dolomiti Ampezzane

  • Difficoltà tecniche della ferrata: media
  • Valutazione complessiva del percorso: mittlere Komplexität
  • Tipologia del percorso: 20 % cavo d’acciaio, 80 % sentiero e sentiero esposto
  • Tempo complessivo: ca. 5 ore
  • Dislivello salita e discesa, rispettivamente: 1000 m
  • Tempo d‘accesso: ca. 1 ¾ ore
  • Tempo per la ferrata: ca. 1 ¾ ore – 350 m di dislivello
  • Tempo in discesa: ca. 1 ½ ore
  • Orientamento: sud
  • Cartine: TABACCO, foglio 03, Cortina d’Ampezzo

Difficoltà e informazioni generali:
questo sentiero solo parzialmente assicurato, non è una ferrata in senso classico. La faticosa salita lungo la cengia detritica è esposta, molto calda in estate, e consigliata solo agli alpinisti con passo sicuro. Ma per chi cerca una salita ad una vetta stimolante, in relativa tranquillità e con splendida veduta sulla conca valliva di Cortina, la Passeggiata della Croda (così è anche chiamato il sentiero) è proprio l’ideale.

Accesso stradale e punto di partenza:
da Dobbiaco in Val Pusteria attraverso la Val di Landro fi n poco prima di Cortina alla località Chiave. Prima di questa località, sulla sinistra si dirama la strada per l’Ospedale Codivilla-Putti, dove si trova un parcheggio a pagamento.

Accesso:

dal parcheggio si segue brevemente la ciclabile in direzione Cortina e poi si piega nel sentiero N. 202. Il sentiero sale al grande canalone detritico che scende dalla Forcella del Pomagagnon (discesa dalla Ferrata Strobel). L’ulteriore percorso fi no all’attacco è segnalato.

Informazioni sul percorso:
giro di vetta impegnativo e lungo, che presuppone buone condizioni fi siche, esperienza di montagna, ma soprattutto passo sicuro. Il sentiero attrezzato Zumeles termina in una piccola forcella sotto la Punta Erbing. Lungo un facile sentiero verso destra si arriva alla cima.

Caratteristiche e dettagli tecnici:
sentiero solo parzialmente assicurato, che lungo la terza cengia rocciosa del Pomagagnon porta alla Punta Erbing. Il sentiero, molto esposto, si snoda attraverso ripidi ghiaioni e passaggi in roccia friabile; in estate è consigliabile partire di buon’ora (versante sud; niente acqua e molto caldo).

Discesa:
dalla cima si ritorna alla forcella scendendo verso nord fi no al sentiero N. 05 e lo si segue fi no alla Forcella Zumeles. Il sentiero N. 204 scende verso sud fi no al Rifugio Col Tondo e oltre fi no al punto di partenza.

 

Sentiero attrazzato Zumeles

Offerte per escursioni

 

Di più per la vostra vacanza