Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
 
Dolomites.Life.Hotel
 

Via Ferrata Ettore Bovero

Col Rosà, 2166 m

Dolomiti Ampezzane
Difficoltà tecniche della ferrata: difficile
Valutazione complessiva del percorso: media complessitá
Tipologia del percorso: 65 % cavo d’acciaio e staffe di ferro, 5 % facile
arrampicata, 30 % sentiero
Tempo complessivo: ca. 5 ore
Dislivello salita e discesa, rispettivamente: 900 m
Tempo d‘accesso: ca. 2 ore
Tempo per la ferrata: ca. 1 ½ ore – 260 m di dislivello
Tempo in discesa: ca. 1 ½ ore
Orientamento: sud
Cartine: TABACCO, foglio 03, Cortina d’Ampezzo


Difficoltà e informazioni generali:
salita molto varia, per brevi tratti molto ripida e anche esposta su roccia totalmente buona. Spesso si trova una sottile fune d’acciaio con i singoli punti di ancoraggio a grande distanza tra loro. Staffe di ferro rinforzano gli ultimi risalti della salita poco sotto la cima. I punti in arrampicata libera sulla via di accesso richiedono piede assolutamente fermo; anche sulla stessa ferrata ci sono un paio di passaggi esposti, non assicurati.


Accesso stradale e punto di partenza:
da Dobbiaco in Val Pusteria si attraversa la Val di Landro verso Fiames, poco prima di Cortina; oppure da Cortina si procede in direzione Dobbiaco fi no a Fiames. Camping Olympia (grande insegna) ca. 4 km a nord dell’uscita da Cortina o, venendo da Dobbiaco, 1 km scarso dopo l’Albergo Fiames sulla destra. Possibilità di parcheggio limitata all’ingresso del campeggio.


Accesso:
la ferrata è segnalata direttamente nel campeggio (1283 m). Si procede lungo la strada forestale fi no al primo bivio, lì si gira a sinistra (segnaletica) e si continua piacevolmente sul sentiero N. 408 per Passo Posporcora (indicazione per la ferrata). Ora, per sentiero ripido e per gradoni di roccia (facile arrampicata) fi no all’attacco.


Info percorso:
via di accesso lunga, ma piacevole, che dal Passo Posporcora (1711 m) diventa ripida e impegnativa (brevi tratti di arrampicata di I grado). Anche la discesa è lunga e in parte ripida; in particolare sull’altopiano in vetta si deve prestare attenzione agli ometti di pietra e alle marcature in rosso (mantenere rigorosamente la direzione nord e non seguire le tracce di sentiero verso ovest!). La ferrata in sé è relativamente breve, ma molto bella da percorrere.


Caratteristiche e dettagli tecnici:
ferrata relativamente breve, ma da non sottovalutare, con alcuni passaggi ripidi in roccia totalmente buona e con buone prese (utile l’esperienza di scalate!). A parte brevi tratti, assicurazione esclusivamente con fune d’acciaio, che però è sufficiente, data la costante presenza di eccellenti appoggi e appigli. Sentiero direttamente in cresta a tratti molto esposto. Salita e discesa lunghe!


Discesa:
attenzione sull’altopiano di vetta!Qui è facile imboccare la discesa sbagliata (non seguire le tracce di sentiero verso ovest!). La discesa è segnata in rosso (N. 447) e si snoda dalla cima in direzione nord (all’inizio prestare attenzione agli ometti!). 
 
Via Ferrata Ettore Bovero
 
 
 
 
Vai alla lista
 

 
 
Sesto - Il "paese delle Tre Cime" in estate
Sesto - Il "paese delle Tre Cime" in estate
 
Sesto - Il "paese delle Tre Cime" in estate
 
Sesto - Il "paese delle Tre Cime" in estate
 
Sesto - Il "paese delle Tre Cime" in estate
 
 
Vedi le foto
Richiesta d'informazioni o prenotazione online

Inviateci una richiesta d'offerta non vincolante oppure prenotate la vostra camera direttamente online.

 
 
2 adulti
 
 Prenota online  Richiedi ora 
Fai un regalo
Basterà compilare questo voucher e prepararsi alle gioie di una vacanza.
Buono